Skip to content


Naso rotto alla guardia

4 gennaio. Da quanto riportato dalle notizie del sindacato delle guardie (quindi sempre la voce del nemico), all’interno del carcere di Teramo continuano situazioni di tensione. In questi giorni un detenuto avrebbe aggredito una guardia, causandogli la rottura del setto nasale ed i giorni scorsi un detenuto avrebbe devastato la sua cella (con danni ingenti), perché voleva essere trasferito dal carcere teramano. Ma da sottolineare è anche, e soprattutto, altro: a partire dal sovraffollamento e dal numero di suicidi ed atti di autolesionismo in carcere. Cresciuti, purtroppo, in modo esponenziale in tutte le carceri italiane. Basti pensare che, nella struttura teramana, la “capienza” è di circa 270 persone, mentre ce ne sono stipate circa 430…

Posted in brevi locali.


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.