Skip to content


SGOMBERI IN TUTTA LA PROVINCIA

22 febbraio. Giornata di sgomberi, quella di ieri, in tutta la provincia di Teramo. Nel capoluogo è stato sgomberato, con l’intervento delle forze dell’ordine, un appartamento popolare occupato da una famiglia. L’appartamento, fino all’ingresso della famiglia era vuoto, ma ieri mattina poliziotti, carabinieri e agenti della polizia municipale, hanno provveduto allo sgombero degli occupanti, nel quartiere di Fonte Baiano. Gli occupanti si erano finora rifiutati di riconsegnare l’immobile. Sempre ieri a Giulianova il Tribunale di Teramo, con una ordinanza, ha, di fatto, dato “il permesso” al Comune per lo sgombero di un immobile sito in via Migliori, vuoto, occupato da due persone.  Negli ultimi tempi son stati oltre 20 gli sgomberi eseguiti da questa amministrazione. E sempre ieri, stavolta ad Alba Adriatica, i carabinieri, hanno fatto irruzione in un alloggio di via Montello, occupato da un uomo e una donna.
Alla vista dei carabinieri, la donna avrebbe aggredito, prima verbalmente, poi con calci e pugni uno dei due militari. La donna è stata arrestata per lesioni personali aggravate e rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità, rimessa in libertà il giorno dopo. Ancora una volta le istituzioni trattano il problema della casa, come un mero esercizio di ordine pubblico, mostrando i muscoli, denunciando ed arrestando. Ma ad onor del vero, di giorno in giorno, le occupazioni aumentano anche in un territorio, come quello della provincia teramana, che fino a poco tempo fa contava solo qualche situazione sporadica.

Posted in brevi locali.


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.