Skip to content


ALTRE PERSONE CACCIATE DALLE CASE. Anche un’anziana disabile!

L’assegnatario della casa popolare da due anni è andato a vivere in Germania e ha ‘ceduto’ l’appartamento a Villa Ripa all’amico, che paga regolarmente l’affitto mensile (a nome dell’ermigrato titolare). Ma evidentemente qualche vecchia posizione non sanata fa sì che l’assegnatario andato via perda il beneficio e per lui scatta la procedura di sfratto che la subisce l’attuale inquilino. L’altra mattina le forze dell’ordine (poliziotti, carabinieri, agenti della Polizia municipale, personale del 118, gli Assistenti Sociali e i Vigili del Fuoco) si sono presentate a Villa Ripa e hanno cacciato con la forza sei persone, tra le quali una novantenne invalida al 100 per cento – adesso finita al pronto soccorso – e un bambino di 10 anni. Il caso è ancora più particolare perchè delle sei persone ospitate nell’alloggio, tre sono anche sfollati da un appartamento Ater di via Giovanni XXIII e che godono dell’autonoma sistemazione e che adesso si ritrovano per la seconda volta,nel giro di tre mesi, senza casa… La situazione a Teramo città e provincia, tra sfratti e sgomberi per morosità e occupazioni, e sfratti dovuti all’inagibilità per il sisma (con metodi a dir poco pressapochisti) è sempre più grave. Solo organizzandosi tra chi sta subendo questo trattamento dalle istituzioni e dagli enti preposti, la situazione si può affrontare. Solo mobilitandosi si può mettere un freno al dramma di tutte queste persone cacciate dalle case.

Posted in brevi locali.


No Responses (yet)

Stay in touch with the conversation, subscribe to the RSS feed for comments on this post.



Some HTML is OK

or, reply to this post via trackback.